Cookies nel sito di Assolombarda

Il sito fa uso di cookies finalizzati a consentire una migliore esperienza di navigazione per l’utilizzatore, leggi

50 progettiper rilanciare le imprese e il territorio.
Torna a '50 Progetti' Torna a obiettivi raggiunti

Open Innovation

  • ...
Obiettivo raggiunto il 30/09/2015
Open Innovation

Obiettivo

Diffondere la cultura dell’Open Innovation nel sistema delle imprese lombarde

Che cosa abbiamo fatto

In un mondo a conoscenza diffusa, e in una realtà ad altissima percentuale di impresa piccola e micro, innovazioni e brevetti vanno scambiati con contratti di licenza, spin off e joint venture. Grazie all'accreditamento nostro presso Regione Lombardia attraverso la partecipazione al Gruppo di lavoro dell'Open innovation del Partenariato economico sono stati pubblicati due bandi di incentivazione alle imprese per l'utilizzo di piattaforme di open innovation e per lo sviluppo di communities, e un portale web regionale per facilitare i contatti tra soggetti con interessi comuni e l'avvio di collaborazioni su progetti. Inoltre, si sono rafforzate le competenze del Desk innovazione attraverso la collaborazione con Nine sigma, uno dei principali broker internazionali e che ha già collaborato con Regione Lombardia e altri governi regionali all'estero, e sono stati attivati anche rapporti con altri broker internazionali (Yet2.com, Innocentive).

Anche i broker in più occasioni hanno ribadito che questo approccio si rivolge essenzialmente alle aziende medio-grandi (con fatturato oltre i 50/80 mil) e culturalmente predisposte ad allargare sistematicamente verso l'esterno i processi della propria organizzazione focalizzati sull'innovazione.

Questo ci ha portato a concludere che per il momento è più opportuno investire su un concetto di Open innovation come innovazione collaborativa, come ad esempio quello realizzato nel progetto di Match making Innovazione che punta sulla collaborazione strutturata tra imprese e università. Siamo convinti, infatti, che aprirsi all'esterno possa aiutare le imprese a trovare le soluzioni più adeguate alle loro esigenze tecnologiche e di innovazione, con costi spesso più contenuti rispetto allo sviluppo interno.

Partner

Responsabile

Pietro Guindani, Vice Presidente Università, Innovazione e Capitale Umano